BUON “FUTURO” E ARRIVEDERCI ALLA XIV EDIZIONE DEI DIALOGHI

Aprire al futuro senza mai perdere di vista il tempo presente o la sua memoria. A immaginare e prevedere il futuro che ci aspetta, alcuni tra i più importanti intellettuali si sono avvicendati al Castello di Trani in queste splendide sei giornate della XIII edizione dei Dialoghi di Trani. Li abbiamo definiti “maestri di futuro”, e con le riflessioni in particolare di Bauman, Bodei, Gregotti, Murgia, Bergonzoni, Travaglio, Friedman, Guidoni, Caselli, Bonsanti, dalla Chiesa, Capasa  il nostro affezionato pubblico dei Dialoghi, mai così numeroso, ha potuto condividere questi momenti.

Il ritorno della manifestazione nel mese di settembre ha fatto registrare un significativo incremento in termini di pubblico al Castello, di partecipazione delle scuole e degli insegnanti, e dei nostri numerosi ospiti disponibili a confrontarsi anche quest’anno su un tema molto complesso e stimolante.

L’organizzazione del Festival e l’Associazione culturale La Maria del Porto tracciano un bilancio assolutamente positivo della XIII edizione e desiderano ringraziare quanti (e sono tantissimi) hanno contribuito, con vera passione, alla realizzazione di questo evento che è diventato uno dei festival del Mezzogiorno più conosciuti e più apprezzati in Italia dalla critica e dai lettori di ogni età.

Per un totale di circa 45 mila presenze registrate nel corso di 24 dialoghi, 3 spettacoli e gli appuntamenti della rassegna cinematografica “I Cinema del futuro” curata dal Circolo del Cinema Dino Risi e dall’Associazione Culturale 7° Piano e mezzo. Senza dimenticare il grande successo riscosso dalla sezione “giovani lettori” di DIALOKIDS, curata dalla libreria Miranfù e da Mamamò, e dai “Laboratori per il futuro” promossi dall’associazione di promozione sociale Faber.

Un successo reso possibile grazie all’intervento della Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo Cultura e Turismo, con il contributo del Comune di Trani e del Comune di Corato, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, di Puglia Promozione (Agenzia Regionale del Turismo) e Apulia Film Commission.

Il Festival, che anche quest’anno ha ricevuto l’Adesione del Presidente della Repubblica e la medaglia a Sua rappresentanza, rivolge un ringraziamento particolare alla Camera di Commercio di Bari, al Pastificio Granoro, al GAL le città di Castel del Monte in collaborazione con la Strada dei vini DOC Castel del Monte.

Inoltre desidera ringraziare per il supporto: Veronico Impresa edilizia, Rotary International Club Trani, Terme di Margherita di Savoia, Palazzo San Giorgio Eventi, GAL Ponte Lama, Cargo, Gruppo Vincenti, Unipol SAI Div. La Fondiaria, Confcommercio Barletta, UAL.

Ringraziamo sinceramente per il loro contributo importante : Xiao Yan, Ottica Europea, Ristorante Il Melograno, Ristorante Corteinfiore, Alberto Corallo, Vivaio Fratelli Papagni, ACS.

Una menzione particolare va ad un amico dei Dialoghi, l’avv. Giancarlo Di Paola, che ha creduto e incoraggiato il nostro festival, considerandolo una delle maggiori opportunità di crescita culturale per il nostro territorio. A lui va un grazie particolare.

Infine vogliamo porgere un sentito ringraziamento per la preziosa collaborazione e per i servizi offerti al Maré Resort e all’agenzia di comunicazione ARTSMedia, un team di creativi e innovatori con cui è stato un piacere collaborare. E i docenti e studenti del Corso di laurea in Scienze Statistiche dell’Università di Bari, che hanno elaborato un questionario da sottoporre al pubblico per meglio cogliere esigenze ed interessi di chi ci segue con affetto da anni oppure chi ha partecipato ai Dialoghi per la prima volta.

Naturalmente, la nostra gratitudine va ai tanti giovani che si sono distinti con impegno e cortesia per rendere il Castello una casa davvero accogliente.

Il Festival per sua natura è contraddistinto da un’impronta femminile tenace e altamente qualificata: accanto alle amiche del Direttivo e dell’Associazione culturale La Maria del Porto, ne fanno parte un gruppo di ragazze innamorate da sempre di questo progetto culturale: Mariangela Martino, Annarita Mongelli, Francesca Zitoli . Grazie anche al ragionier Francesco Buzzerio, nel compito non facile di gestire le risorse economiche del festival.

Importante e intenso il lavoro svolto dalla nostra sezione Press con gli addetti alla comunicazione: Fabio Dell’Olio per l’ufficio stampa, Lorenzo Antonicelli web editor e Vincenzo Membola, social media manager.

Infine a tutti i giornalisti accreditati, al pubblico generoso dei Dialoghi e Dialokids, un ringraziamento e un arrivederci al 2015, con la quattordicesima edizione dei Dialoghi di Trani, dal 22 al 27 settembre, che avrà per tema “Generare”.

10708615_590915301019651_8075372700341378833_o


 


 

 

L’idea di futuro implica una riflessione e una interrogazione sui problemi dell’oggi per operare una critica del reale a partire innanzitutto dalla nostra vita.
Oggi una sorta di presente dilatato e un orizzonte di aspettative ristretto e nebuloso sembra aver annullato ogni fiducia nel futuro e nel tempo lungo spingendo a cercare soluzioni istantanee e immediatamente fruibili.
In quale modo la scienza, la tecnologia, la filosofia e la religione, l’economia, la politica, la letteratura e le arti hanno contribuito e contribuiscono a tracciare una mappa ideale del futuro, cercando di interpretare i bisogni, i desideri, le paure e le speranze?
E quanto siamo noi disposti a rischiare per porre in essere possibilità di cambiamento radicale mettendo in discussione il nostro modello di vita?
Se non vogliamo soccombere all’indifferenza, al cinismo, alla rassegnazione e alla tanto conclamata crisi, dobbiamo infatti ripensare i paradigmi economici, tecnologici, sociali, ecc. sui quali si è orientata finora la nostra società.

 

 

Il futuro non esiste, il futuro va creato
(Z. Bauman)

L’associazione “La Maria del porto” è stata costituita nel 1993 con l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura nelle sue diverse manifestazioni.

Le iniziative sono composite, abbracciano l’educazione alla lettura e all’ascolto della musica, l’organizzazione di spettacoli teatrali, la realizzazione di mostre. La costante è Progetto Lettura, iniziativa giunta alla IX edizione che consente ai lettori interessati di interloquire direttamente con gli scrittori coinvolti.

Dal 2002 organizza, presso il castello svevo, “I dialoghi di Trani“: tre giornate di confronto fra scrittori, filosofi, scienziati, giornalisti, artisti su temi di pressante attualità.

“La Maria del porto” è un’Associazione culturale senza scopo di lucro.

 Scarica la brochure

AMICI DEI DIALOGHI